«Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo» (Giorgio Muggiani).

Il 9 marzo 1908 nasceva il Football Club Internazionale Milano, più semplicemente Inter. 110 anni di storia ed emozioni. Ecco il video pubblicato sul sito ufficiale del club: un riassunto in 110 secondi dei momenti più belli e significativi della squadra, un piccolo regalo per ogni tifoso nerazzurro!

Giuseppe Meazza, Angelo Moratti, Helenio Herrera, Roberto Boninsegna, Gabriele Oriali, Alessandro Altobelli, Lothar Matthäus, Ronaldo, Massimo Moratti, Roberto Mancini, José Mourinho sono solo alcuni dei tanti nomi legati all’Inter. Alcuni di questi sono stati scelti per Inter Wall, murale dedicato alla squadra di Milano, svelato il 19 marzo in via Borsieri (vicino alla stazione di Porta Garibaldi) e già imbrattato con vernice rossa da tifoserie invidiose e antisportive.

Nel murale e nel video compare anche Diego Milito, ricordato dai tifosi nerazzurri per aver portato l’Inter a realizzare nella stagione 2009-2010 il famoso Triplete: Scudetto (Campionato), Coppa Italia (Coppa Nazionale) e Coppa dei Campioni (Champions League), un record storico per la squadra: l’Inter è finora il primo e unico club italiano ad avere raggiunto tale traguardo.

Ma in un mondo in cui il calcio sembra essere caratterizzato solo da soldi, donne e bella vita, c’è comunque spazio per azioni di rilevanza sociale e il Premio L’Altropallone vuole proprio dare visibilità a chi opera nello sport per la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Quest’anno il premio andrà – tra gli altri – proprio a Milito, ideatore della Fundaciòn Diego Milito, che utilizza lo sport come strumento per creare legami di solidarietà e diffondere valori tra i giovani, specialmente i bambini, come integrazione, rispetto e coesione sociale.

Milito non è l’unico nerazzurro ad essere entrato nell’albo d’oro del Premio L’Altropallone. Come lui anche altri (ex) calciatori dell’Inter hanno ricevuto tale riconoscimento per il loro impegno: Iván Zamorano, Javier Zanetti (insieme alla moglie Paula), Samuel Eto’o, Iván Cordoba e Clarence Seedorf. Ma meritano riconoscenza anche giocatori di altre squadre, sportivi in generale e altre figure, non si vuole oscurare nessuno parlando solo dell’Inter (alcuni dei giocatori sopracitati, infatti, hanno fatto parte anche di altri club). Per conoscere ogni personalità e approfondire il Premio L’Altropallone, clicca qui.

La premiazione si svolgerà stasera alle 16,45 presso la Sala Alessi di Palazzo Marino. Non perdetevi tutti i vincitori di Altropallone ASD Onlus!

 

Foto interna realizzata dall’autore dell’articolo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *