Il sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre, 1946-1961
Museo di Roma
12 ottobre 2018 – 3 febbraio 2019

Inizia oggi, Venerdì 12 Ottobre, una interessante mostra fotografica, che intende raccontare le trasformazioni dell’Italia, dal secondo dopoguerra fino all’inizio del miracolo economico.

La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, co-prodotta con l’Istituto Luce-Cinecittà e organizzata in collaborazione con Zètema progetto Cultura. Curata da Enrico Menduni e Gabriele D’Autilia. Alla realizzazione hanno collaborato il Comune di Parma e il CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma.
Verrà mostrato un paese che scopre alla fine degli anni ’50 le forme di un benessere conquistato, controverso, alla portata ideale di tutti. Tra analfabetismo e un’irripetibile classe intellettuale, i segni del benessere personale identificati nell’automobile e nel frigorifero insieme alla deriva rappresentata dall’esplosione edilizia, l’Italia guadagna posizioni su posizioni nel contesto mondiale, arrivando nel 1957 ad avere con Roma la sede di fondazione della Comunità europea.
Da nazione sconfitta e devastata, quindi, a una potenza industriale in grado di esportare davvero in tutto il mondo tecnologie, spettacolo, bellezza, moda, cinema, innovazione e invenzione.
Una storia che si chiude idealmente con le Olimpiadi di Roma e il completamento della rete televisiva, ambedue nel 1960, la mostra torinese Italia ’61 e l’Autostrada del Sole, ultimata nel 1964.
La mostra ha 160 foto, realizzate da fotografi del calibro di Gianni Berengo Gardin, Fulvio Roiter, Cecilia Mangini, Federico Patellani, Caio Mario Garrubba, Pepi Merisio, Wanda Wultz, Tazio Secchiaroli, Ferruccio Leiss, Romano Cagnoni, Walter Mori, Bruno Munari, Italo Insolera, Italo Zannier, e tra gli stranieri i grandi Willian Klein, Alfred Eisenstaedt, Gordon Parks.
La mostra è suddivisa in dieci sezioni tematiche che sviluppano un affascinante “doppio sguardo”, affiancando alla visione ottimistica della ricostruzione del paese avviato verso il boom economico, lo sguardo spesso critico dei fotografi indipendenti, che di quell’esplosione osservano contraddizioni, finzioni, perdite. Molte immagini di questi ultimi, documentate adeguatamente nei fondi dell’inestimabile Archivio storico dell’Istituto Luce e nell’archivio Publifoto conservato – con altri importanti fondi – presso il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, sono pubblicate nei rotocalchi dell’epoca, principale specchio, insieme al cinema, della nuova Italia del dopoguerra.
Alla mostra si accompagnano le video – installazioni realizzate dall’Istituto Luce.
I possessori della Carta MIC (quella che da l’accesso gratis a tutti i musei del Comune di Roma), dovranno pagare solamente l’ingresso specifico alla Mostra. Successivamente a Roma, sarà Parma ad ospitare, dal 8 marzo al 5 Maggio 2019 “Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre”.

Museo di Roma

Piazza Navona, 2; Piazza San Pantaleo, 10
12 ottobre 2018 – 3 febbraio 2019
Dal martedì alla domenica dalle ore 10 – 19 (la biglietteria chiude alle 18).
Giorni di chiusura: lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Francesco Castracane

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *