La proposta di una Carta Europea per i Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA), è stata approvata dal Consiglio Comunale di Milano l’8 Aprile.

È un gran bel risultato, frutto di un lungo lavoro promosso dall’associazione Carretera Central e patrocinata dal Comune di San Gimignano dove è nata. A Milano la “Carta per i Diritti dei MSNA” è stata presentata quasi un anno fa nella rassegna “Insieme Senza Muri”, alla Fabbrica del Vapore nel corso dell’iniziativaDa soli?”, il 26 Maggio 2018, promossa e sostenuta da AceA Onlus nell’ambito del progetto “Attraversamenti-Luoghi Arti Culture”. Diana De Marchi, presidente della commissione Pari Opportunità e Diritti Civili, in quella occasione prese l’impegno di portarla avanti e sostenerla. L’Ordine del Giorno, presentato da De Marchi insieme ai consiglieri comunali Alessandro Giungi e Simonetta D’Amico arriva ad essere approvato dal Consiglio Comunale proprio a ridosso dell’appuntamento delle elezioni europee.

In Italia la legge 7 aprile 2017 n 47 ha rafforzato le tutele nei confronti dei minori, ma è necessario che in tutto il territorio europeo si seguano gli stessi percorsi, affinché non ci siano disparità di trattamenti e ingiustizie.

Milano è in questo una eccellenza: recente, ci informa De Marchi, è l’apertura di un Centro per minori non accompagnati, il primo in Italia aperto 7 giorni su 7 e anche di notte, e si dimostra città attenta alla cultura dell’accoglienza con interventi concreti.

L’adesione della città di Milano darà quindi visibilità al tema centrale del progetto che è di portare all’attenzione delle istituzioni europee i diritti dei numerosi minori stranieri non accompagnati che ogni anno giungono nel nostro continente in cerca di speranza e che troppo spesso ottengono ingiustizie e rifiuti.

Da Milano quindi la “Carta” ritornerà in Europa per lanciare, anche in occasione delle prossime elezioni europee, una campagna dal basso che coinvolgerà cittadini, enti locali e il vasto tessuto della società civile impegnato su questo fronte.

In un periodo storico e sociale che mostra tutt’altra tendenza, la Carta di San Gimignano è come una nave che con le sue vele sfida i venti in tempesta, dichiara Adriano Scarpelli, che di Carretera Central è il presidente.

Una sfida bella e importante, aggiungiamo noi, che con l’adesione e il sostegno di Milano, vera e grande città, può essere vinta, dando un contributo per una Europa giusta e solidale per le nuove generazioni: il nostro futuro prossimo.

Michele Papagna

direttore Consumietici.it 

ulteriori informazioni sulla Carta al sito www.cartadisangimignano.eu dove vi sono le realtà non profit e gli enti locali, comuni e regioni, che l’anno promossa e a cui hanno man mano aderito

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *