Cultura Diritti Consumi Editoriali |

Labirinti nella Capitale

Francesco Castracane
Redazione Roma

Via alla seconda edizione del Festival delle Arti LABIRINTO a Roma

 

Dal 15 al 28 maggio, presso il Teatro Studio Uno di Roma, in via Carlo della Rocca 6, si terrà la seconda edizione del Festival delle Arti LABIRINTO, organizzato dal Gruppo della Creta, un collettivo di giovani teatranti nato nel 2015 e formato da attori diplomati presso la Nuova Accademia Internazionale di Arte Drammatica del Teatro Quirinetta di Roma.

Dopo l’importante successo della prima edizione del festival Labirinto, il Gruppo della Creta ha deciso di imbarcarsi nell’organizzazione della seconda edizione. Come nella prima edizione lo spettatore potrà orientarsi tra diverse forme artistiche: dal teatro alla video arte. Le novità di quest’anno saranno la drammaturgia, la musica, i workshop e una performance realizzata sfruttando l'ambiente urbano circostante al teatro.

Il festival ha come obiettivo quello di unire e mettere a confronto più arti e artisti possibili. Distruggere la concezione ottocentesca della divisione delle arti, proponendo un’alternativa intrecciata che, ricordando le vie di un labirinto, consenta a un’arte di sfociare nell’altra per poi diramarsi in una terza.

Inoltre, quest’anno Labirinto è sostenuto da SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), patrocinato dal Municipio V del Comune di Roma e, grazie all’intervento del Comitato di quartiere di Torpignattara, partecipa al calendario di eventi per celebrare i 90 anni di Torpignattara.

Di seguito la programmazione completa:

Lunedì 15 maggio 2017

Ore 10.00 – 16.00: workshop di recitazione condotto da Max Mazzotta presso Artem Dance, via Natale Palli 11/13;

Ore 19.00: inaugurazione Festival con Sten & the Groovemates Duo (chitarra: Stefano Gasperi, basso: Andrea Sabatino) e installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Martedì 16 e mercoledì 17 maggio 2017

Ore 10.00 – 16.00:  workshop di recitazione condotto da Max Mazzotta presso Artem Dance, via Natale Palli 11/13; 

Giovedì 18 e venerdì 19 maggio 2017

Ore 10.00 – 16.00: workshop di recitazione condotto da Max Mazzotta presso ArtemDance, via Natale Palli 11/13;

Ore 19.00: installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Ore 21.00: spettacolo Il bello dei bambini è che un giorno saranno adulti – regia di Tiziano Caputo (Sala Teatro);

Ore 21.00: spettacolo Tre once di lana nera – regia di Giacomo Troianiello (Sala Specchi)

Sabato 20 maggio 2017

Ore 19.00: aperitivo musicale con The Goodfellas Duo (voce e chitarra: Claudio Cirillo, percussioni e tromba: Domenico Rizzuto) ed installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Ore 21.00: spettacolo Il bello dei bambini è che un giorno saranno adulti – regia di Tiziano Caputo (Sala Teatro);

Ore 21.00: spettacolo Tre once di lana nera – regia di Giacomo Troianiello (Sala Specchi);

Ore 23.00: concerto di The Goodfellas Duo (voce e chitarra: Claudio Cirillo, percussioni e tromba: Domenico Rizzuto);

Domenica 21 maggio 2017

Ore 17.00: performance urbana Orientheatre – regia di Alessandro Di Murro, con punto di ritrovo iniziale presso il Teatro Studio Uno;

Ore 17.00: installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 maggio 2017

Ore 11.00 – 16.00: workshop di drammaturgia condotto da Giampiero Rappa presso il Teatro Studio Uno; 

Giovedì 25 maggio 2017

Ore 11.00 – 16.00: workshop di drammaturgia condotto da Giampiero Rappa presso il Teatro Studio Uno;

Ore 19.00: installazione di video-arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Ore 21.00: spettacolo ’o Princepino - regia di Cristiano Demurtas [Gruppo della Creta] (Sala Teatro);

Ore 21.00: spettacolo Icaro - regia di Massimiliano Aceti (Sala Specchi);

Venerdì 26 maggio 2017

Ore 19.00: installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Ore 21.00: spettacolo ’o Princepino - regia di Cristiano Demurtas [Gruppo della Creta] (Sala Teatro);

Ore 21: spettacolo Icaro - regia di Massimiliano Aceti (Sala Specchi); 

Sabato 27 maggio 2017

Ore 19.00: aperitivo musicale con Trieste meoloroncade (chitarra: Amedeo Monda, batteria: Marco Ronconi) ed installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno;

Ore 21.00: spettacolo ’o Princepino - regia di Cristiano Demurtas [Gruppo della Creta](Sala Teatro);

Ore 21.00: spettacolo Icaro - regia di Massimiliano Aceti (Sala Specchi);

Ore 23.00: concerto di Trieste meoloroncade (chitarra: Amedeo Monda, batteria: Marco Ronconi);

Domenica 28 maggio 2017

Ore 17.00: performance urbana Orientheatre – regia di Alessandro Di Murro, con punto di ritrovo iniziale presso il Teatro Studio Uno;

Ore 17.00: installazione di video arte Brave New World a cura di Nicolas Vamvouklis in collaborazione con K-Gold Temporary Gallery presso il Teatro Studio Uno.

 

Francesco Castracane 

Ph copertina di: Pietro Ciavattini - "Tre Once di Lana Nera"

 


in Cultura, 11/05/2017