Cultura Diritti Consumi Editoriali |

Sport, legalità e impegno sociale

Matteo Gatti
Redazione

Presentazione dell'associazione Slums Dunk e del Torneo Nazionale Forense di pallacanestro

 

Venerdì 3 febbraio presso l’Aula Gualdoni del Palazzo di Giustizia di Milano è stata presentata l’associazione Slums Dunk ed è stata formalizzata la donazione effettuata da parte dell’organizzazione del Primo Torneo Nazionale Forense di Basket, svoltosi a Milano nel 2016. L’incontro, che ha visto la partecipazione dei relatori Ilio Mannucci, Davide Visidori, Bruno Cerella e Silvia Gottardi, ha costituito un’occasione per rendere esplicito e consapevole il connubio che può essere creato tra sport e tematiche etiche e sociali di grande rilievo.

L’introduzione del dott. Ilio Mannucci è stata seguita dal video della giocatrice e film maker che ci racconta attraverso immagini e testimonianze l’esperienza di Slums Dunk. La parola poi all’atleta italo-argentino, uno dei fondatori dell’associazione, per approfondire l’argomento e rispondere alle domande dei presenti, e alla stessa Silvia per sottolineare l’impatto del progetto sulla condizione femminile. A chiudere l’incontro, una documentazione audiovisiva del Primo Torneo Nazionale Forense di Basket, prodotta da Pablo Trincia.

Gli organizzatori del torneo in rappresentanza della categorie rispettivamente di magistrati e avvocati, Ilio Mannucci, presidente della Terza Sezione Penale del Tribunale di Milano, e Davide Visidori, hanno ricordato in primo luogo il fatto di sangue del 9 aprile 2015, in cui persero la vita il giudice Fernando Ciampi, l’avvocato Lorenzo Claris Appiani e l’imprenditore Giorgio Erba. Dall’8 al 10 aprile 2016, in occasione dell’anniversario del tragico evento, si è svolto a Milano il Primo Torneo Nazionale Forense di Basket, volto a commemorare gli scomparsi e tutti gli avvocati e magistrati uccisi nell’esercizio delle loro funzioni. La prossima edizione del torneo sarà organizzata dal Foro di Trapani ed avrà luogo nei giorni 7-8-9 aprile 2017.

Come portavoce dell’associazione Slums Dunk ha preso la parola Bruno Cerella, cestista della compagine meneghina dell’Olimpia, il quale ha messo in evidenza gli obiettivi educativi e sportivi dei progetti in atto a Mathare (Nairobi, Kenya) Kisumu (Kenya) e Ndola (Zambia): non solo insegnare a fare canestro, sottolinea il numero 30 nativo di Bahia Blanca, ma soprattutto accompagnare i ragazzi nel loro percorso di crescita come persone, sottraendoli alla strada e offrendo concrete possibilità formative; le Academies africane sono gestite secondo una filosofia di vita e lavoro incentrata sul concetto di squadra e comunità, con il contributo di allenatori locali che portano avanti le attività durante l’anno.   

Silvia Gottardi è una ex azzurra della palla a spicchi che, oltre a continuare a calcare i parquet, fa coincidere la sua passione e attività di video maker con produzioni impegnate. L’autrice di She Got Game, documentario sulla situazione delle donne nello sport professionistico, è intervenuta nel corso dell’incontro sottolineando l’elevato valore sociale della partecipazione sportiva femminile in ogni parte del mondo. 

 

Foto copertina: locandina del Primo Torneo Nazionale Forense del 2016

Foto testo: Bruno Cerella e la squadra di pallacanestro di magistrati e avvocati di Milano

 

Matteo Gatti


in Diritti, 09/02/2017